Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Nel 2013 in Svizzera si è utilizzata più energia rispetto all'anno precedente: il consumo ha raggiunto i 59,3 miliardi di kWh (+0,6%). Si tratta del secondo valore più elevato mai registrato finora, indica l'Ufficio federale dell'energia (UFE) in un comunicato odierno.

L'UFE attribuisce la crescita, tra le altre cose, all'aumento dei gradi giorno. Essi permettono di stimare il consumo energetico di un impianto di riscaldamento sommando le differenze tra temperatura interna e quella media all'esterno.

L'anno scorso la produzione di energia elettrica delle centrali svizzere è aumentata dello 0,4% attestandosi a 68,3 miliardi di kWh. Anche questo è il secondo risultato più elevato mai raggiunto, precisa l'UFE. Gli impianti idroelettrici hanno prodotto lo 0,8% di energia in meno rispetto all'anno precedente, mentre nelle cinque centrali nucleari svizzere si è registrata una crescita del 2,2%.

Nel 2013 inoltre ci sono state più esportazioni di energia: l'eccedenza delle esportazioni ammontava a 2,4 miliardi di kWh, contro i 2,2 miliardi del 2012.

SDA-ATS