Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

In Svizzera acquistare immobili è più attrattivo che investire in azioni. Il vantaggio sarebbe legato al maggiore rendimento e/o a minori rischi, sostiene un sondaggio svolto dalla società di intermediazione finanziaria Moneypark.

Gli 80 esperti del settore interrogati nel primo trimestre 2016 sostengono che i prezzi degli immobili di proprietà dovrebbero rimanere stabili o al massimo calare leggermente. Quasi la metà degli intervistati parla di un consolidamento dei mercati a prezzi costanti ed esclude una bolla immobiliare.

Un esperto su due nei prossimi mesi si aspetta un aumento dei prezzi compreso tra lo 0,5 e il 3,5% per le proprietà non usate personalmente, ma subaffittate. Nel campo del lusso e in quello degli immobili commerciali ci si aspetta piuttosto una flessione, che potrebbe arrivare fino al 30%.

Dopo la forte crescita dell'edilizia negli scorsi anni, gli esperti prevedono ora una stabilizzazione. L'applicazione dell'iniziativa contro l'immigrazione di massa e - a livello regionale - la Legge sulle abitazioni secondarie potrebbero rappresentare un freno per il settore.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS