Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Cinque esperti del Corpo svizzero di aiuto umanitario (CSA) sono in Slovenia e in Croazia per aiutare le organizzazioni locali a gestire la crisi dei profughi. Lo ha comunicato oggi in una nota il Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE).

Gli esperti saranno di appoggio per preparare le infrastrutture in vista dell'inverno. Il costo del progetto si aggira intorno ad un milione di franchi.

Un convoglio con 7,2 tonnellate di aiuti provenienti dalla Svizzera è già stato consegnato alle autorità slovene. Tuttavia, l'assistenza della Confederazione alle vittime della guerra in Siria e in Iraq si concentra principalmente nella regione teatro dei conflitti, precisa il DFAE.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS