Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il Consiglio federale ha deciso di bloccare immediatamente eventuali averi in Svizzera del leader libico Muammar Gheddafi e del suo clan. Berna inoltre condanna le violenze del regime libico contro la popolazione.

La misura ha effetto immediato e per una durata di tre anni. Il Consiglio federale vuole evitare il rischio di appropriazione indebita di averi dello stato libico in territorio svizzero, precisa il Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE).

L'esecutivo ha reso omaggio alle persone che rischiano la propria vita per reclamare i diritti democratici e ha posto le condoglianze ai famigliare delle vittime della violenza esercitata sui manifestanti.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS