Navigation

Svizzera-Cina: Leuthard a Chongqing, prima tappa del suo viaggio

Questo contenuto è stato pubblicato il 10 agosto 2010 - 15:46
(Keystone-ATS)

CHONGQING - È cominciata oggi a Chongqing, enorme città-provincia in piena espansione, la visita in Cina della presidente della Confederazione Doris Leuthard. Accompagnata da manager di grandi aziende elvetiche quali Novartis, ABB o Credit Suisse e da rappresentanti di associazioni imprenditoriali la ministra dell'economia si è informata sulle opportunità che offre la megalopoli, insistendo però nel contempo sul tema principale del viaggio, quello di un accordo di libero scambio.
"Se i membri della delegazione sono così numerosi è nella speranza che questa settimana possa segnare una tappa decisiva sul cammino verso una accordo di libero scambio fra i due paesi", ha affermato la donna politica argoviese. Ieri è partita la terza tornata di studio congiunto sulla fattibilità dell'impresa: ma da parte elvetica si vorrebbe già avviare i negoziati l'anno prossimo.
Domani mattina la ministra dell'economia volerà verso Shanghai e in seguito toccherà Pechino. L'agenda prevede una serie di incontri ufficiali, tavole rotonde, cerimonie e visite di aziende. Prima di rientrare Leuthard sarà ricevuta anche dal presidente Hu Jintao, nel contesto del 60esimo anniversario delle relazioni diplomatiche tra i due Paesi.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.