Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Francia in futuro potrà tassare in modo più pesante gli eredi dei suoi concittadini che dispongono di beni in Svizzera. Berna e Parigi hanno infatti trovato oggi un accordo sulla revisione della convenzione in materia d'imposte sulle successioni.

L'attuale accordo, che risale al 1953, è stato rivisto su richiesta della Francia, ha affermato all'ats una portavoce della Segreteria di Stato per le questioni finanziarie internazionali (SFI). La richiesta è anteriore all'elezione di François Hollande alla presidenza della repubblica, ha precisato.

La convenzione sarà ora inviata in consultazione presso i Cantoni e le cerchie economiche interessate. In autunno, verranno pubblicati i dettagli. Se i rispettivi parlamenti daranno il loro assenso, la nuova intesa entrerà in vigore il primo gennaio 2014.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS