Tutte le notizie in breve

Nonostante le dichiarazioni polemiche di Recep Tayyip Erdogan nei confronti di alcuni Stati europei, la Commissione della politica estera del Nazionale esorta a continuare il dialogo con la Turchia

Keystone/AP Pool Presidential Press Service/YASIN BULBUL

(sda-ats)

La Commissione della politica estera del Consiglio nazionale (CPE-N) ha proposto, senza opposizioni, di non dare seguito alla petizione "Per la pace, la libertà e i diritti dell'uomo in Turchia".

Ha comunque invitato la Svizzera a proseguire i suoi dialoghi con le autorità di Ankara.

La commissione si è infatti definita "preoccupata dell'evoluzione della situazione politica in Turchia". A inquietare i suoi membri sono soprattutto le limitazioni dei diritti dell'uomo e della libertà d'espressione.

Tuttavia, la CPE-N ha rilevato che le richieste degli autori della petizione siano già state soddisfatte. Il governo elvetico infatti esorta regolarmente quello turco a rispettare i propri impegni internazionali in materia di diritti dell'uomo.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve