Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Dopo la rottura delle relazioni diplomatiche fra Iran e Arabia Saudita, la Svizzera rappresenterà gli interessi di Teheran a Riad e viceversa. Lo ha indicato oggi il Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE).

Berna ha precisato che il ministro degli esteri elvetico Didier Burkhalter si trova da ieri sera nella capitale saudita.

"È il risultato principale delle visita di 24 ore a Riad del capo della diplomazia", si legge su una nota diffusa oggi dal DFAE. Burkhalter ha incontrato stamane il re di Arabia Saudita Salman ben Abdulaziz al-Saud e il ministro degli affari esteri Adel ben Ahmed al-Jubeir.

Il ministro elvetico li ha informati della richiesta di Teheran formulata alla Svizzera di rappresentare i suoi interessi a Riad. "Tenuto conto delle buone relazioni che la Confederazione intrattiene con i due Paesi e dell'interesse di Berna a rafforzare la stabilità politica della regione, Burkhalter ha offerto al regno di Arabia Saudita di rappresentare gli interessi di Riad in Iran", precisa la nota.

Nel corso di una conferenza stampa tenuta al termine dei colloqui, al-Jubeir ha ringraziato la Svizzera e ha indicato che il suo Paese accetta la proposta, continua il comunicato. Le modalità e il ruolo della Confederazione devono ancora essere discussi in dettaglio con i rappresentanti di Teheran e Riad.

La visita di Burkhalter a Riad è stata la prima di un capo del DFAE in sessant'anni di relazioni bilaterali fra i due Paesi. Le parti hanno convenuto che la collaborazione può essere sviluppata in particolare in ambito umanitario, di politica di sicurezza, di cooperazione nelle istanze internazionali e nel campo dei diritti umani.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS