Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERNA - La Svizzera ha versato oggi 53 milioni di franchi alla compagnia aerea russa Aeroflot: la transazione fa seguito alla condanna di un avvocato bernese a 21 mesi di carcere per complicità in amministrazione infedele ai danni del vettore russo.
I fondi erano stati confiscati nell'ambito dell'inchiesta sugli addentellati svizzeri della vicenda e corrispondono alla somma richiesta da Aeroflot quale risarcimento.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS