Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Svizzera sostiene l'organizzazione UN-Woman (Onu-Donne) con circa 50 milioni di dollari fra il 2015 e il 2017.

Lo ha annunciato oggi il Segretario di Stato del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE), Yves Rossier, durante una seduta del Consiglio di sicurezza delle Nazioni unite a New York.

Nel corso dell'incontro, intitolato "Donne, pace e sicurezza", Rossier ha spiegato che per la Svizzera si tratta di un aumento del 25% dei contributi. Questo sottolinea l'importanza che dà la Confederazione all'eguaglianza dei sessi.

L'apporto delle donne nel processo di pace in Medio Oriente deve diventare una priorità per l'ONU, ha aggiunto Rossier. La Svizzera sostiene reti che si occupano del tema nella regione, in Nord Africa e in Birmania.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS