Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Svizzera e gli Stati Uniti si sono spartiti in parti uguali 50 milioni di dollari, frutto di scommesse clandestine, sequestrata dalla Confederazione nel 2009.

Lo indica in una nota odierna l'Ufficio federale di giustizia (UFG), in cui si precisa che si tratta di una delle maggiori operazioni di suddivisione di fondi d'origine criminale mai occorsa.

Il sequestro del malloppo era avvenuto in risposta ad una procedura di assistenza giudiziaria internazionale. Dal congelamento del denaro al versamento della metà sono trascorsi sei anni.

Nell'ambito di un patteggiamento, i responsabili dell'operatore di scommesse "Bet on Sports" si sono dichiarati disposti a trasferire al tesoro statunitense i beni congelati.

I 25 milioni di dollari che spettano alla Svizzera verranno ancora ripartiti tra la Confederazione e Ginevra, cantone in cui si trovavano i valori patrimoniali confiscati.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS