Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Svizzera rimarrà forte sa saprà rimanere ai vertici dell'innovazione e della scienza: lo ha affermato il consigliere federale Didier Burkhalter parlando oggi al congresso degli Svizzeri all'estero, che si tiene a Losanna. Il ministero degli esteri ha anche sottolineato l'importanza dell'accordo bilaterale con l'UE.

Da tre anni il nostro paese si trova in cima alla classifica europea dell'innovazione e presto verrà aperto il quinto consolato scientifico a Bangalore, in India, poi probabilmente un altro in Brasile, ha aggiunto Burkhalter. Ma per riuscire in queste prestazioni la Svizzera ha bisogno dell'accordo bilaterale con l'Unione europea sulla cooperazione scientifica. Senza questo testo "la ricerca non riuscirà ad attirare i migliori studenti e i migliori professori e il nostro livello di ricerca e innovazione non potrebbe far altro che calare".

In questo contesto il consigliere federale ha messo in guardia e ha richiamato alla prudenza. "Dovremo rammentarcene quando voteremo, forse nel 2014, sulla libera circolazione delle persone. Qualora dovesse interrompersi, verrebbe minacciato l'insieme delle via bilaterale", ha avvertito Burkhalter.

A proposito del progetto di legge sugli Svizzeri all'estero, ha richiamato "all'importanza cruciale della responsabilità individuale per ogni viaggiatore con passaporto elvetico e ai limiti dell'intervento statale". Non è auspicabile - ha precisato - che la Svizzera in quanto Stato si ritrovi sotto la pressione di rivendicazioni di organizzazioni terroristiche, siano esse di natura finanziaria o altro". Ha quindi ribadito che non è stato pagato alcun riscatto per il rilascio dei due giovani Bernesi detenuti in Pakistan o per la Svizzera liberata nel Mali.

Burkhalter ha espresso comprensione anche per la petizione denominata "Voto elettronico per tutti", firmata da 15'000 persone. Essa chiede al Consiglio Federale che anche chi vive all'estero possa esprimersi - via internet - in occasione delle elezioni federali del 2015.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS