Gli svizzeri continuano ad essere legati al segreto bancario. Lo indica un sondaggio realizzato dall'Associazione svizzera dei banchieri (ASB), secondo il quale il 73% degli interpellati è convinto che questa istituzione vada preservata. Il dato corrisponde a quello dell'anno precedente.

Gli interrogati sostengono in modo massiccio (91%) la protezione della sfera privata in ambito finanziario (nel 2010 erano l'89%). Secondo l'ASB questi risultati mostrano un profondo attaccamento della popolazione al segreto professionale del banchiere.

Più in generale, la reputazione di cui gode l'intero settore bancario è rimasta stabile, anche se il deterioramento della sua immagine in seguito alla crisi finanziaria ha lasciato alcune tracce. Il 46% degli interpellati ha un'opinione positiva delle banche, mentre solo il 23% le considera negativamente.

Questo dato resta molto distante da quello concernente il giudizio nei confronti della propria banca, che ottiene l'85% di pareri positivi (nel 2010 erano l'87%).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.