Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Gli svizzeri continuano ad essere legati al segreto bancario. Lo indica un sondaggio realizzato dall'Associazione svizzera dei banchieri (ASB), secondo il quale il 73% degli interpellati è convinto che questa istituzione vada preservata. Il dato corrisponde a quello dell'anno precedente.

Gli interrogati sostengono in modo massiccio (91%) la protezione della sfera privata in ambito finanziario (nel 2010 erano l'89%). Secondo l'ASB questi risultati mostrano un profondo attaccamento della popolazione al segreto professionale del banchiere.

Più in generale, la reputazione di cui gode l'intero settore bancario è rimasta stabile, anche se il deterioramento della sua immagine in seguito alla crisi finanziaria ha lasciato alcune tracce. Il 46% degli interpellati ha un'opinione positiva delle banche, mentre solo il 23% le considera negativamente.

Questo dato resta molto distante da quello concernente il giudizio nei confronti della propria banca, che ottiene l'85% di pareri positivi (nel 2010 erano l'87%).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS