Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

In seguito a una panne alla loro auto, una coppia di turisti romandi ha errato per tre giorni nella canicola dell'entroterra australiano. I team di ricerca hanno trovato oggi i due - di 61 e 62 anni - in buona salute, ha comunicato la polizia dello stato dell'Australia occidentale.

I coniugi sono stati condotti per controlli in un ospedale di Kununurra, circa 800 km a sudovest di Darwin. Sabato erano rimasti bloccati con il loro fuoristrada e per tre giorni hanno vagato a piedi alla ricerca di aiuto senza incontrare anima viva. Poiché domenica non hanno liberato la loro camera come previsto, il personale dell'albergo ha lanciato l'allarme. Alle ricerche hanno partecipato pattuglie di terra e un dispositivo aereo.

Secondo il sito online di "20 Minutes", che ha parlato con la figlia, la coppia è vodese. I due viaggiavano nel deserto di Kimberley, nel nord del paese, quando il loro veicolo ha avuto una panne a circa 100 km dall'hotel. "Hanno percorso 70 km a piedi, senza acqua né cibo", ha raccontato la figlia, che ha telefonato stamani con i genitori, aggiungendo che esso "soffrono di disidratazione e colpi di sole, ma stanno bene".

La regione è isolata e praticamente disabitata. "Se avessero avuto con sé un apparecchio di localizzazione si sarebbe potuto captare il segnale via satellite e stabilire la loro posizione esatta, ha affermato un portavoce della polizia.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS