Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Gli svizzeri regalano alle banche 6 miliardi di franchi all'anno

KEYSTONE/GABRIELE PUTZU

(sda-ats)

Gli svizzeri regalano alle banche 6 miliardi di franchi all'anno: tanto potrebbero infatti teoricamente risparmiare se cambiassero istituto per sottoscrivere un contratto con coloro che offrono le condizioni migliori.

Lo sostiene un'analisi del servizio di confronti internet Moneyland.ch

I tassi di interesse sono a un livello storicamente molto basso, ma questo non vuol dire che non si possa risparmiare ancora, spiega il direttore di Moneyland.ch Benjamin Manz in un comunicato odierno.

La società ha analizzato conti privati (incluse carte di debito), conti di risparmio, conti 3a, fondi 3a, ipoteche e trading. Il potenziale sarebbe ancora più elevato - viene fatto notare - se si tenesse conto anche di altri servizi come l'amministrazione patrimoniale e i crediti al consumo.

I risparmi più elevati (2,6 miliardi) sarebbero realizzabili nel comparto ipoteche. I tassi dei mutui sono sì scesi, ma non quanto quelli generali. Per pagare meno si può andare da un assicuratore (vale la pena sulle durate lunghe) o ancora meglio optare per ipoteche online, dove però occorre rinunciare alla consulenza.

Notevole è anche il potenziale dei conti di risparmio, valutato a 1,4 miliardi: una cifra che può apparire enorme considerato che il tasso medio per un titolare adulto è attualmente dello 0,1%, ma che si spiega con le disparità tuttora esistenti fra gli istituiti e con il volume elevato del segmento, pari a circa 300 miliardi.

Sui conti privati si potrebbero raggranellare 841 milioni, con le carte di credito 610 milioni. Molto forti rimangono le differenze fra i tassi proposti per i conti previdenziali 3a e sui fondi 3a: in questo campo di può contare su rispettivamente 159 e 157 milioni supplementari. Nella negoziazioni di titoli il risparmio è valutato a 156 milioni.

"La fedeltà è in generale una caratteristica encomiabile", sintetizza Felix Oeschger, analista presso Moneyland.ch. "Ma nel settore bancario può costare caro". L'esperto raccomanda quindi di comparare regolarmente tassi, tariffe e condizioni: altrimenti alla fine a vincere è solo la banca.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS