Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Yahoo! punta a voltare pagina. E studia una svolta che potrebbe segnare una rottura definitiva con il passato.

Fra le ipotesi considerate la vendita della sua quota in Alibaba e quella delle attività internet, per le quali potrebbero essere in corsa alcune società di private equity, Verizon, At&T, Disney e News Corp.

Decisioni difficili, quelle che attendono il cda, e che potrebbero cambiare il volto di Yahoo! così come finora è stata conosciuta, e legate all'urgenza del consiglio di amministrazione di imprimere la rivoluzione che la CEO Marissa Mayer non è riuscita a lanciare in quasi quattro anni alla guida della società. Ma che piacciano a Wall Street, dove Yahoo! chiude in aumento del 5,75%.

La pressione su Mayer è alta ormai da tempo. Ma nelle ultime settimane si è ulteriormente intensificata, lasciandola sempre più in bilico. Il malumore dei dipendenti e la fuga dei manager l'hanno isolata sempre più. A Mayer va riconosciuto il merito di aver stabilizzato Yahoo!, che era in rapido calo, ma senza essere riuscire a lanciare prodotti rivoluzionari che le consentissero di recuperare il terreno perso nei confronti di Facebook e Google.

Il consiglio di amministrazione sembrerebbe orientato a dire no allo spin off della quota in Alibaba, come precedentemente stabilito. I rischi sul fronte fiscale sono maggiori dei benefici di una separazione, è l'idea di fondo fra i manager del cda dopo che l'agenzia delle entrate Usa, Internal Revenue Service, ha in parte bocciato la mossa da un punto di vista del pagamento delle tasse stabilendo che l'operazione non era esente dal fisco. L'ipotesi di vendere le attività internet significherebbe cambiare la natura di Yahoo!, lasciando nella società solo attivi che sono di valore per gli azionisti, le quote in Alibaba e Yahoo! Japan, controllata dalla società di investimento giapponese SoftBank. Togliendo le due partecipazioni, il valore del resto della società è "meno di zero" afferma il New York Times. La maggior parte dei 31 miliardi di dollari di capitalizzazione di mercato di Yahoo! è legata proprio a Yahoo! Japan e Alibaba. Il 15% di Alibaba che Yahoo! ha vale 32 miliardi di dollari e il 35% in Yahoo! Japan vale 8,5 miliardi di dollari. La liquidità e gli investimenti a breve termine valgono 5,9 miliardi di dollari.

Gli analisti stimano che le attività core di Yahoo! abbiano un valore fra i 2 e 3,9 miliardi di dollari, senza includere la liquidità. Un eventuale acquirente dovrà avere un piano chiaro su cosa fare degli attivi asiatici di Yahoo!, che non è nuova alla possibilità di maxi fusioni, avendo già considerato negli anni scorsi l'unione con Microsoft. Le attività internet si stanno riducendo, ma rappresentano ancora alcuni dei servizi più visitati sul web, con Yahoo! Mail e Yahoo! News che sono i terzi siti più visitati negli Stati Uniti con 210 milioni di visitatori.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS