Navigation

Swatch: utile record nel 2011

Questo contenuto è stato pubblicato il 07 febbraio 2012 - 07:53
(Keystone-ATS)

Non si arresta la crescita di Swatch: nel 2011 il gruppo orologiero ha realizzato un utile record di 1,28 miliardi di franchi, in progressione del 18,1% rispetto all'anno prima. Il giro d'affari, già annunciato a inizio gennaio, ha superato per la prima volta i 7 miliardi, raggiungendo 7,14 miliardi, con un aumento del 10,9% (+21,7% a cambi costanti). Nell'anno in rassegna sono stati creati oltre 2800 posti di lavoro, sottolinea la società di Bienne (BE) in un comunicato odierno. E sul fronte delle vendite anche il 2012 è cominciato bene.

L'utile operativo nel 2011 è salito del 12,4% a 1,61 miliardi. Il margine operativo è passato dal 23,5% al 23,9%, nonostante i tassi di cambio sfavorevoli e il rincaro delle materie prime. Il finanziamento dell'azienda rimane "estremamente solido": la quota di capitale proprio si è attestata all'82,3%, pari a 8,1 miliardi. La redditività del capitale proprio è aumentata da 16,5 a 16,8%.

Per quanto riguarda il futuro il numero uno mondiale dell'orologeria si dice ben attrezzato: anche quest'anno è previsto in crescita, sebbene la sfida diventi più difficile, visto l'elevato livello raggiunto nel 2011. Il gruppo intende investire ulteriormente nell'ampliamento della rete di vendita mondiale e - nonostante la forza del franco - delle capacità produttive in Svizzera.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?