Navigation

Swiss: utile operativo -36% su nove mesi

Questo contenuto è stato pubblicato il 31 ottobre 2012 - 16:23
(Keystone-ATS)

Nei primi nove mesi di attività del 2012, la compagnia aerea Swiss ha realizzato un utile operativo di 185 milioni di franchi, in calo del 36% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. I ricavi operativi sono aumentati del 3%, a 3,81 miliardi, ha precisato oggi la filiale del gruppo tedesco Lufthansa. Quest'ultimo ha accentuato il programma di risparmi, malgrado risultati in forte rialzo nel terzo trimestre.

L'utile operativo di Swiss del terzo trimestre ha subito una flessione del 22%, a 124 milioni, mentre il fatturato è cresciuto del 5%, a 1,36 miliardi. "Un risultato che non corrisponde agli obiettivi che la compagnia si è fissata per continuare ad essere sufficientemente redditizia e in grado di investire", ha affermato il direttore Harry Hohmeister citato in una nota.

Per conformarsi al programma di risparmi del gruppo Lufthansa denominato SCORE, Swiss ha identificato la possibilità di migliorare i suoi risultati di 115 milioni di franchi a partire dal 2015. "Per raggiungere il nostro obiettivo, siamo tuttavia costretti a prendere nuove misure per compensare l'impatto negativo dei tassi di cambio e dell'alto costo dei prodotti petroliferi", ha annunciato il direttore finanziario Marcel Klaus.

"Non sono state comunque ancora prese decisioni concrete", ha precisato Susanne Muehlemann, portavoce di Swiss. Sul fronte acquisti e amministrazione, possibili sinergie e ottimizzazioni supplementari sono comunque allo studio a livello di gruppo.

Nei primi nove mesi dell'anno, la compagnia ha trasportato 12,06 milioni di persone (+4,3%). Alla fine di settembre i posti di lavoro calcolati a tempo pieno erano 6776, contro i 6358 di un anno prima.

La compagnia aerea non pensa di poter uguagliare i risultati operativi dell'anno scorso. La prudenza è condivisa dalla Lufthansa. Quest'ultima ha annunciato oggi che intensificherà le misure di riduzione dei costi in previsione di un contesto sempre più esigente.

In maggio, il gruppo Lufthansa aveva annunciato la soppressione a termine di 3500 posti di lavoro su un totale di 17'000, nell'ambito di SCORE. Entro la fine dell'anno, saranno ritirati 34 apparecchi con il conseguente esubero di 2'000 steward e hostess e di 500 piloti, ha indicato il CEO Christoph Franz oggi a Francoforte.

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?