Navigation

Swiss: utili in calo nei primi nove mesi

La pressione sui prezzi in Europa ha pesato sugli affari di Swiss. Keystone/GAETAN BALLY sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 07 novembre 2019 - 10:04
(Keystone-ATS)

Nei primi nove mesi dell'anno Swiss ha risentito dell'aumento del costo del cherosene e della pressione sui prezzi in Europa: il giro d'affari è sì salito dell'1% su base annua a 4,05 miliardi di franchi, ma l'utile operativo EBIT è calato dell'11% a 490 milioni.

Hanno inciso negativamente anche i primi lavori di manutenzione periodici della flotta ammodernata e il calo della domanda nel settore cargo, indica la compagnia aerea un comunicato diramato oggi.

Nel periodo in rassegna, il numero di passeggeri trasportati è comunque salito: +4,4% a 14,3 milioni. Contemporaneamente sono cresciuti anche i voli effettuati, del 5,4%, e il tasso d'occupazione degli aerei, che ha raggiunto l'84,2% (+0,2 punti).

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.