Navigation

Swiss: utili in calo nel 2011

Questo contenuto è stato pubblicato il 15 marzo 2012 - 11:11
(Keystone-ATS)

Lo scorso anno Swiss ha registrato un utile operativo di 306 milioni di franchi, in flessione del 17% rispetto al 2010, nonostante un incremento del giro d'affari del 3% a 4,93 miliardi. Lo ha comunicato oggi la compagnia aerea elvetica controllata dalla tedesca Lufthansa.

Swiss spiega il calo della redditività con il rallentamento congiunturale e l'aumento del prezzo del cherosene nel quarto trimestre. Hanno avuto un impatto negativo anche le catastrofi che hanno colpito il Giappone e i disordini che hanno interessato il Nordafrica.

Negli ultimi tre mesi dell'anno l'utile è crollato dell'87% rispetto allo stesso periodo del 2010, portandosi a 18 milioni di franchi. Una flessione è stata registrata anche dai ricavi, scesi del 2% a 1,22 miliardi.

Per il 2012 Swiss non si aspetta cambiamenti della situazione generale. La redditività media rimarrà sotto pressione e le capacità presenti sul mercato continueranno ad essere troppo elevate. Per questa ragione il numero dei voli è già stato in qualche caso adattato alla domanda. Non sono inoltre da escludere aumenti tariffari.

La compagnia intende comunque mantenere il suo programma di ampliamento della flotta: nei primi due mesi dell'anno sono arrivati due nuovi Airbus A330, cui in primavera si aggiungeranno due altri Airbus A320.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?