Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Patrick Frost, presidente della direzione di Swiss Life, si assenterà diversi mesi per curarsi.

KEYSTONE/PATRICK B. KRAEMER

(sda-ats)

Il presidente della direzione di Swiss Life Patrick Frost ha il cancro e lascerà la guida del gruppo assicurativo per diversi mesi allo scopo di sottoporsi a una terapia.

Lo ha indicato lo stesso manager 48enne in una lettera indirizzata ai dipendenti e resa pubblica dal Tages-Anzeiger.

"Dentro di me è stato recentemente accertato un tumore ben localizzato, che è stato diagnosticato come linfoma di Hodgkin", afferma Frost. "La notizia ha scosso me e la mia famiglia".

Le chance di una guarigione completa sono però giudicate molto alte. Il dirigente si sottoporrà a una cura che durerà diversi mesi e conta di poter tornare al suo posto a metà agosto.

In sua assenza la guida operativa sarà assunta dal responsabile delle finanze Thomas Buess. Frost promette comunque di rimanere in stretto contato con Buess e il resto della direzione. "Stiamo attuando la nostra strategia molto bene", scrive il CEO.

Swiss Life è il più importante assicuratore vita svizzero. L'anno scorso ha conseguito un utile di 926 milioni di franchi, in progressione del 5% rispetto all'anno prima, a fronte di premi per 17,4 miliardi (-8%).

Frost fa parte della direzione della società dal 2006 e dal 2014 è CEO. Nel 2016 ha guadagnato 3,8 milioni di franchi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS