Navigation

Swiss Life in forte crescita nei primi nove mesi del 2010

Questo contenuto è stato pubblicato il 10 novembre 2010 - 11:20
(Keystone-ATS)

ZURIGO - Forte incremento dei premi raccolti da Swiss Life nei primi nove mesi dell'anno: +16% a 15,9 miliardi di franchi. A cambi costanti la crescita si attesta al 20%. L'evoluzione positiva è attribuita soprattutto agli affari internazionali con ricchi clienti privati.
Le attività in tale segmento fiscalmente interessante - Private Placement Life Insurance - hanno segnato una progressione robusta. Nel comparto "Altri", che comprende tale unità, i premi incassati sono saliti del 98% a 4,1 miliardi di franchi, indica il gruppo assicurativo in una nota odierna. Nel solo terzo trimestre gli affari con la clientela facoltosa sono aumentati del 106% a 985 milioni. Nel primo trimestre era stato registrato un balzo in particolare in relazione allo scudo fiscale italiano.
Swiss Life in generale da gennaio a settembre ha registrato un incremento della raccolta sugli importanti mercati francese e tedesco. In Germania i premi sono aumentati del 7% (in valuta locale, -1% in franchi), attestandosi a circa 1,5 miliardi di franchi. In Francia la progressione è stata del 15% a poco più di 4 miliardi (+7% in franchi). In Svizzera il volume dei premi è rimasto praticamente invariato a poco meno di 6,3 miliardi.
Nel solo terzo trimestre, il volume dei premi è cresciuto del 12% (+17% senza effetti di cambio), a 3,6 miliardi di franchi. Gli affari in Svizzera hanno segnato un +5%, a 970 milioni, in Francia un +9% in valuta locale a 1,2 miliardi (-5% in franchi). Flessione del 6% invece in Germania a 433 milioni (-18% in franchi).
Grazie alla riorganizzazione, la situazione della filiale tedesca AWD, che in passato spesso ha pesato sui risultati del gruppo, è migliorata. Nei primi nove mesi dell'anno ha conseguito un risultato operativo (Ebit) pari a 28,8 milioni di euro. Il volume di affari ha registrato un aumento del 2% a 388 milioni di euro.
I capitali investiti hanno conseguito un rendimento netto del 2,75%, ha reso noto la compagnia. A fine settembre il coefficiente di solvibilità I, calcolato in base al bilancio IFRS, era al 185% (175% tre mesi prima).

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?