Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Swiss Olympic chiede più fondi affinché la Confederazione resti più competitiva a livello internazionale. Nel corso della presentazione oggi a Zurigo e Losanna della sua nuova strategia di promozione delle federazioni, l'organizzazione ha inoltre sostenuto la candidatura della capitale vodese all'organizzazione delle Olimpiadi della gioventù invernali del 2020.

La nuova strategia mira a rafforzare l'autonomia delle federazioni per permettere agli atleti elvetici di ottenere successo in futuro, si legge in una nota diffusa in serata. Dobbiamo investire se vogliamo restare competitivi a livello internazionale, ha sottolineato Jörg Schild, presidente di Swiss Olympic, citato nel comunicato.

L'organizzazione chiede "almeno 30 milioni di franchi supplementari" per la promozione e la gestione degli allenatori e degli atleti. Altrove, sottolineano i suoi responsabili, lo sport è ampiamente sovvenzionato, mentre in Svizzera i contributi stagnano. Circa la candidatura di Losanna, Schild ha affermato che "la Svizzera ha bisogno di manifestazioni così per sviluppare e fare evolvere lo sport".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS