Navigation

Swissaid lancia operazione alimentare urgente in Niger

Questo contenuto è stato pubblicato il 28 marzo 2012 - 14:26
(Keystone-ATS)

Sei milioni di persone sono attualmente minacciate dalla fame in Niger. Secondo l'organizzazione umanitaria Swissaid, che ha lanciato un programma di soccorso alimentare d'urgenza destinato a 10'000 persone, "la situazione è drammatica".

Le derrate alimentari scarseggiano e le riserve di molti villaggi rischiano di terminare prima del prossimo raccolto, indica Swissaid in una nota odierna. Inoltre, precisa l'organizzazione, il prezzo degli alimenti è cresciuto a tal punto che in molti mercati il cibo è diventato un bene di lusso.

"Se vogliamo evitare una catastrofe dobbiamo agire immediatamente", ha messo in guardia la sede di Swissaid nel paese dell'Africa occidentale. Il programma urgente ha già permesso di distribuire 475 tonnellate di cereali in nove villaggi. Prossimamente sarà consegnato mais, miglio e sorgo a circa 10'000 persone che in questo modo "disporranno di cibo per i prossimi sei mesi".

Il costo dell'operazione ammonta a 340'000 franchi, di cui buona parte finanziati dalla Direzione dello sviluppo e della cooperazione (DSC) e dalla Catena della Solidarietà.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?