Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Swisscom rischia una multa salatissima: la segreteria della Commissione della concorrenza propone di infliggere all'azienda una sanzione di 143 milioni di franchi per comportamenti illeciti nella commercializzazione dello sport attraverso la televisione a pagamento.

Secondo la segreteria della COMCO il gigante blu - attraverso la sua controllata Cinetrade, a sua volta azionista di maggioranza di Teleclub - ha sfruttato una posizione dominante, riferisce un comunicato di Swisscom, che da parte sua respinge gli addebiti.

Al centro delle critiche vi sono in particolare le trasmissioni delle partite di calcio e di hockey. Altri operatori - come UPC Cablecom e Sunrise - chiedono da tempo un accesso ai contenuti sportivi a condizioni non discriminanti.

Secondo Swisscom Cinetrade si è però assicurata i diritti per la diffusione delle partite e gli investimenti fatti finora giustificano la diffusione attraverso le piattaforme Swisscom.

L'autorità aveva avviato un'indagine nell'aprile 2013. Ora è giunta la proposta della segreteria all'indirizzo della COMCO, che dovrà prendere una decisione. Questa potrebbe poi essere impugnata davanti al Tribunale amministrativo federale e - in ultima istanza - al Tribunale federale di Losanna.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS