Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Da concorrenti a partner: Swisscom e Tamedia, finora impegnate nella lotta per assumere il possesso di PubliGroupe, si sono accordate su un'alleanza nel mercato dei servizi internet. L'operatore telecom e il gruppo editoriale hanno deciso di riunire le società Local.ch e Search.ch in un'affiliata comune, che sarà controllata per il 69% dal Swisscom e per il 31% da Tamedia.

Obiettivo dell'operazione: perfezionare insieme il settore degli elenchi telefonici e informativi online, istituendo una valida alternativa a Google, spiegano i due gruppi in comunicato congiunto odierno. Ogni mese saranno raggiunti 4,8 milioni di utenti in Svizzera.

Local.ch (elenchi telefonici per privati e aziende) appartiene per metà a Swisscom e per metà a PubliGroupe, mentre Search.ch (elenco telefonico, mappa, meteo, programmi cinematografici) è controllata al 75% da Tamedia al 25% dalla Posta svizzera.

Il 17 aprile Tamedia ha preannunciato un'offerta pubblica di acquisto per PubliGroupe che prevedeva 150 franchi per ogni azione del gruppo losannese da tempo in difficoltà. In seguito il 27 maggio 2014 ha portato la sua proposta a 190 franchi. Un valore comunque inferiore a quello offerto il 16 maggio da Swisscom, pari a 200 franchi. Il prospetto dell'offerta di Swisscom sarà pubblicato al più tardi giovedì 12 giugno 2014.

Tamedia ha concordato con Swisscom di non aumentare più quanto proposto e di offrire a Swisscom le azioni PubliGroupe in suo possesso nel caso in cui la relativa offerta di acquisto dovesse andare a buon fine. Per il resto, le opa proseguiranno ai sensi delle disposizioni applicabili.

SDA-ATS