Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERNA - Swisscom ha annunciato oggi una offerta d'acquisto per rilevare il 17,9% che ancora gli manca per assumere il controllo totale della sua filiale italiana Fastweb. L'operatore telecom elvetico offre agli azionisti 18 euro per azione. il costo totale ammonta a 256 milioni di euro (330 milioni di franchi).
Il prezzo offerto rappresenta una maggiorazione del 34,6% rispetto al corso di chiusura di ieri, precisa Swisscom in una nota odierna. L'aquisto sarà finanziato dai mezzi propri del gruppo o tramite le linee di credito esistenti. Una volta che Fastweb sarà completamente rilevata, Swisscom ritirerà le azioni dalla Borsa di Milano.
Swisscom aveva assunto nel maggio 2007 il controllo di Fastweb, pagando, tra prezzo d'acquisto e rilevamento dei debiti, quasi 7 miliardi di franchi. L'operatore italiano e Sparkle, filiale di Telecom Italia, sono attualmente sotto inchiesta, accusati di aver fatturato tra il 2003 e il 2007 due miliardi di euro di servizi telefonici fittizi, frodando il fisco per circa 365 milioni di euro, e di aver riciclato poi il denaro.
"Non c'è alcun impatto dell'inchiesta sulle nostre dinamiche industriali, l'inchiesta non ci preoccupa e non porta problemi", aveva tuttavia affermato lo scorso 29 luglio l'amministratore delegato ad interim di Fastweb e presidente della direzione di Swisscom Carsten Schloter, aprendo la conferenza telefonica per illustrare i dati economici del primo semestre 2010.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS