BERNA - Swissgrid ritiene di aver bisogno di sei miliardi di franchi su quindici anni per sviluppare la rete ad altissima tensione. Secondo il suo direttore Pierre-Alain Graf, senza interventi sulle "autostrade dell'elettricità" il rischio di black out è evidente.
"Le modalità del finanziamento vanno ancora definite", dice oggi Graf al "Matin Dimanche". Investitori privati, in particolare varie casse pensione, hanno manifestato il loro interesse.
Il direttore della società incaricata di gestire la rete svizzera ad altissima tensione ricorda che la rete attuale è affidabile, ma "comincia a manifestare segni di invecchiamento, dato che è stata essenzialmente costruita 50 anni fa".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.