Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Sconfitta giudiziaria per Swissport in Ucraina: la massima istanza economica a Kiev ha stabilito la legittimità della presa di controllo della sua filiale locale da parte della compagnia aerea di bandiera Ukraine International Airlines (UIA). Il giudizio, risalente al novembre scorso, è stato reso pubblico oggi dal "Tages-Anzeiger".

Teoricamente il gruppo elvetico attivo nell'assistenza a terra negli aeroporti potrebbe ricorrere alla corte suprema. "Abbiamo però perso qualsiasi fiducia in un sistema giuridico funzionante", ha indicato all'ats l'impresa. "Sebbene siamo convinti di essere stati ingiustamente espropriati, non vediamo più alcuna effettiva possibilità di far valere i nostri diritti". Swissport terrà però d'occhio la situazione politica in Ucraina, per tornare eventualmente alla carica in un secondo tempo.

Swissport Ucraina era controllata congiuntamente dal gruppo zurighese e da UIA, nella misura rispettivamente del 70% e del 30%. Attraverso i tribunali UIA ha però ottenuto il controllo della società, che è stata ribattezzata Interavia. Swissport stima che le sue attività in Ucraina valessero 25 milioni di dollari: ora dovrebbe ricevere un massimo di 2,3 milioni.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS