Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Syngenta ha realizzato nel primo trimestre del 2014 un giro d'affari di 4,68 miliardi di dollari (4,12 miliardi di franchi), in crescita del 2% rispetto allo stesso periodo di un anno fa. Lo ha comunicato oggi il gruppo agrochimico basilese, precisando di aver approfittato di un buon inizio di stagione in Europa e del rinnovato dinamismo dei mercati emergenti.

In valuta locale le vendite hanno registrato una crescita del 5%. La progressione si è attestata al 10% (a 2,10 miliardi di dollari) nella regione Europa, Africa e Medio Oriente. Il Nordamerica ha subito una flessione del 7% (a 1,23 miliardi), ma il gruppo è fiducioso di poter recuperare nei prossimi mesi, ha confidato all'agenzia Awp il responsabile delle finanze, John Ramsay. In America latina il giro d'affari è aumentato del 9% (a 595 milioni), in Asia del 14% (a 558 milioni)

"Abbiamo realizzato un buon inizio d'anno, nonostante le condizioni meteorologiche sfavorevoli nel Nordamerica", ha osservato il presidente della direzione Mike Mack, citato nella nota. Per l'insieme dell'esercizio viene confermata la stima di una crescita del 6%: l'1-1,5% sarà realizzato attraverso aumenti di prezzo, ha precisato Ramsay.

La borsa ha reagito in modo positivo alle novità odierne. In mattinata il titolo Syngenta guadagnava circa l'1,5% in un mercato generale orientato a un rialzo frazionale.

SDA-ATS