Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Syngenta: fatturato in aumento, utile in calo

Il gruppo agrochimico basilese Syngenta ha registrato un calo dell'utile netto del 5% a 1,41 miliardi di dollari (1,3 miliardi di franchi) nel primo semestre dell'anno rispetto allo stesso periodo del 2012. Il fatturato è invece aumentato del 2%, raggiungendo 8,39 miliardi di dollari.

L'utile operativo è diminuito del 2% a 1,79 miliardi di dollari, ha indicato oggi il gruppo in un comunicato. L'Ebitda ha raggiunto 2,18 miliardi (-3%).

Le vendite - non tenuto conto di ricavi straordinari generati nel 2012 da un insetticida - sono cresciute del 7%. "Ciò malgrado una meteo sfavorevole e semine tardive nell'emisfero nord", afferma il Ceo Mike Mack, citato nella nota.

In un colloquio con l'agenzia AWP, John Ramsey, direttore finanziario, ha confermato che il gruppo intende realizzare nell'esercizio corrente una progressione del fatturato dell'8%, in linea con le tappe fissate nel piano che va fino al 2020. Tale tasso di espansione dovrebbe tradursi in un volume d'affari di 25 miliardi di dollari.

I dati comunicati oggi sono inferiori alle previsioni degli analisti interrogati dall'AWP, che pronosticavano un fatturato compreso tra 8,44 e 8,75 miliardi di dollari e un Ebitda tra 2,21 e 2,37 miliardi.

La regione Europa, Africa e Medio oriente ha registrato una crescita delle vendite del 5% (a 3,17 miliardi di dollari), l'America latina un aumento del 13% (a 1,17 miliardi) e la regione Asia-Pacifico un incremento del 6% (a 1,06 miliardi) Il Nord America ha invece subito una contrazione del 5% (a 2,63 miliardi).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.