Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Syngenta investirà 50 milioni in Argentina nella costruzione di una fabbrica di trasformazione delle sementi di mais e girasole. L'operazione genererà la creazione di 2000 impieghi, 300 dei quali in maniera diretta.

L'annuncio del gruppo agrochimico basilese fa seguito a una riunione tra la presidente argentina Cristina Kirchner e il CEO di Syngenta, Mike Mack, ha indicato oggi in una nota l'impresa.

Le multinazionali che operano nel Paese sudamericano sono attualmente nel mirino di Buenos Aires. La nazionalizzazione in aprile di YPF, la filiale argentina dell'azienda petrolifera spagnola Repsol, ha provocato una crisi diplomatica tra i due Stati. Cristina Kirchner rimprovera alle multinazionali di accontentarsi di distribuire gli utili agli azionisti senza investire nel Paese.

Situata al centro dell'Argentina, la nuova fabbrica di Syngenta rifornirà il mercato locale nonché altri mercati chiave nel mondo. Syngenta prevede di ingrandire le sue infrastrutture nelle unità di produzione di sementi e continuerà ad investire nello sviluppo di semenze. Ripartito sui prossimi dodici mesi, l'investimento complessivo sarà di poco inferiore ai 100 milioni di dollari (96 milioni di franchi).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS