Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un incidente di teleferica ha causato due morti e un ferito grave - un bebè - oggi a Innerthal, nel canton Svitto. Per motivi ancora ignoti la benna dell'impianto, che non è omologato per il trasporto di persone, si è staccata ed è precipitata da un'altezza di 30 metri. Al suo interno si trovavano una coppia e il loro figlioletto di un anno.

La benna si è staccata circa 900 metri dopo la partenza dalla stazione superiore, l'alpe Bärlaui, ed è finita nel ripido bosco sottostante. La donna 31enne e il suo marito 38enne sono finiti in una adiacente parete rocciosa dove hanno riportato ferite letali.

Il bimbo, che si trovava in un zaino portabebè, è invece rimasto gravemente ferito: i rami e la sterpaglia hanno trattenuto lo zaino a monte della parete rocciosa, indica la polizia cantonale di Svitto in una nota.

Sul posto sono intervenuti due elicotteri della Rega e uno della polizia cantonale zurighese, una ventina di soccorritori del CAS e del pronto soccorso di Lachen (SZ), nonché militi della polizia cantonale di Svitto.

Contattato dall'ats, il portavoce della polizia di Svitto Florian Grossmann ha dichiarato che l'uomo era di cittadinanza svizzera mentre la moglie era straniera. La famiglia viveva all'estero ed era in vacanza nella regione.

Su quanto accaduto è stata aperta un'inchiesta. Gli inquirenti dovranno in particolare chiarire perché il manovratore della teleferica - un collaboratore dell'alpigiano - ha lasciato salire la famiglia malgrado il divieto.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS