Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'iniziativa popolare contro la realizzazione della nuova "Axenstrasse" - la strada sull'asse del San Gottardo, in riva al Lago dei Quattro Cantoni, che collega le autostrade A4 e A2 tra Brunnen (SZ) e Flüelen (UR) - è stata consegnata oggi alla cancelleria svittese.

Il comitato interpartitico che si oppone all'opera ha fatto sapere di avere raccolto 2062 firme, mentre ne sono necessarie 2000. Gli oppositori contestano in particolare l'ingente impegno finanziario previsto e temono che la costruzione di due nuovi tunnel facciano aumentare il traffico di transito.

L'iniziativa "Axen vors Volk - Für Sicherheit ohne Luxustunnel" ("Axen davanti al popolo - Sicurezza senza tunnel di lusso") chiede in alternativa il risanamento dell'attuale strada nazionale, che dovrà essere completata con una pista ciclabile e una pedonale, nonché la costruzione di una corta galleria nei pressi di Sisikon (UR).

Il progetto elaborato dalla Confederazione comprende due nuovi tunnel: uno di 2,9 chilometri all'altezza di Brunnen (SZ) e uno di 4,4 chilometri che libererà dal traffico il villaggio di Sisikon. L'investimento per i tunnel è stimato in 980 milioni di franchi, a cui si aggiungono 240 milioni per il risanamento dei tratti di strada che verranno mantenuti. Berna si assumerebbe il 94% dei costi, mentre i cantoni di Uri e Svitto si dovrebbero spartire l'importo rimanente. I lavori dovrebbero iniziare nel 2017 e terminare nel 2025.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS