SZ: morto uno dei feriti per caduta seggiovia, gli altri migliorano

Uno dei feriti dell'incidente della seggiovia del Fronalpstock (SZ), della scorsa settimana, è morto ieri. Le altre vittime, una donna e due uomini, sono in via di guarigione; tanto che i due uomini hanno già potuto lasciare l'ospedale. KEYSTONE/URS FLUEELER sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 13 febbraio 2020 - 10:16
(Keystone-ATS)

Un uomo di 40 anni, del canton Zurigo, rimasto ferito nell'incidente della seggiovia del Fronalpstock (SZ) la scorsa settimana, è morto ieri.

Le altre vittime dell'incidente, una donna e due uomini, sono in via di guarigione; tanto che i due uomini hanno già potuto lasciare l'ospedale, riferisce un comunicato odierno della polizia cantonale svittese.

L'incidente è successo giovedì scorso, poco dopo le 22, durante un viaggio speciale. Una sedia a quattro posti si è scontrata con una corda tesa da un battipista durante la discesa nella zona denominata Charenstöckli. I quattro occupanti sono caduti da una decina di metri. Una donna e tre uomini di età compresa tra i 33 e i 40 anni erano rimasti gravemente feriti, anche in pericolo di morte.

Il motivo per cui la seggiovia è entrata in collisione con un cavo usato da un gatto delle nevi per evitare di scivolare durante la preparazione delle piste è ancora oggetto di inchiesta. L'indagine è condotta dalla procura regionale di Innerschwyz in collaborazione con la polizia cantonale di Svitto e il Servizio d'inchiesta svizzero sulla Sicurezza (SISI).

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo