Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

È di 24 morti, di cui due europei, il bilancio ancora provvisorio del naufragio di un traghetto vicino all'arcipelago di Zanzibar, in Tanzania. Secondo le autorità locali, tra le vittime ci sarebbero anche diversi bambini (ce ne erano 31 a bordo) mentre 149 persone sono state tratte in salvo dai soccorritori.

I media locali riferiscono che l'incidente è avvenuto questa mattina, poco dopo le 12.00 ora locale quando il traghetto su cui viaggiavano 258 passeggeri e nove membri dell'equipaggio, partito da Dar Es Salaam e diretto Zanzibar, è affondato a causa dei forti venti al largo della costa di Unguja, l'isola principale dell'arcipelago.

Secondo le autorità locali, l'imbarcazione poteva trasportare poco meno di 200 passeggeri, ma a bordo ce ne erano molti di più non registrati al momento dell'imbarco. Decine di persone risultano ancora disperse e le operazioni di soccorso sono rese difficili dalla cattive condizioni meteorologiche. Si tratta di uno dei peggiori disastri marittimi in Africa nell'ultimo decennio.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS