Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Le entrate derivanti da un'eventuale tassa federale sulle eredità milionarie non garantirebbero il finanziamento a lungo termine dell'AVS. Per questo motivo, l'iniziativa in votazione il 14 giugno sostenuta dalla sinistra e dai sindacati va respinta.

Lo ha indicato oggi a Berna la consigliera federale Eveline Widmer-Schlumpf.

L'iniziativa "Tassare le eredità milionarie per finanziare la nostra AVS (Riforma dell'imposta sulle successioni)", mira ad introdurre a livello federale un tasso di imposizione del 20% per la parte delle eredità che supera i due milioni di franchi, nonché per le donazioni superiori ai 20'000 franchi. Tutto ciò con validità dal primo gennaio 2012.

I sostenitori dell'iniziativa ritengono che la tassazione delle eredità frutterà 3 miliardi di franchi all'anno, somma che verrebbe assegnata nella misura di due terzi all'AVS e il rimanente terzo ai Cantoni. Questi ultimi non imporrebbero più le successioni e le donazioni. Condizioni speciali sono previste per le piccole e medie imprese, affinché non vengano penalizzate.

Tassa su eredità, entrate non assicurate

Per quanto ogni centesimo in più per l'AVS sia il benvenuto, ha dichiarato oggi durante una conferenza stampa la ministra delle finanze Eveline Widmer-Schlumpf, la cifra di 3 miliardi è del tutto teorica dal momento che, se approvata, l'iniziativa prevede esenzioni per le piccole e medie imprese e per le aziende agricole. A seconda, insomma, della somma esentata - 25, 50, 100 milioni? - le entrate potrebbero variare di molto, ha affermato la consigliera federale grigionese.

Qualora l'iniziativa dovesse essere accolta, mi attendo quindi un lungo e tortuoso dibattito parlamentare su questo punto e altri ancora, ha messo in guardia la consigliera federale. Vista l'incertezza in merito alle entrate, a suo parere un prelievo federale sulle eredità e donazioni non risolverebbero a lungo termine i bisogni finanziari dell'AVS, assicurazione che ha bisogno di basi più solide, come un aumento dell'Iva: 1,5% secondo la Riforma della previdenza 2020.

L'iniziativa prevede anche un'esenzione per dieci anni dalla tassa di successione per gli eredi che decidono di rilevare l'azienda agricola dei genitori. Il testo non dice nulla qualora l'erede fosse costretto causa malattia o fallimento ad abbandonare l'impresa prima di questo lasso di tempo, ha sottolineato la rappresentante del Partito borghese democratico in governo.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS