Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Banca nazionale svizzera (BNS) dovrebbe alzare gli abbattimenti fiscali legati ai tassi d'interesse negativi, secondo Patrick Odier, presidente dell'Associazione svizzera dei banchieri (ASB).

La regolamentazione attuale in materia penalizza le banche più sicure, ha affermato in un'intervista rilasciata al "SonntagsBlick".

Le banche i cui bilanci comportano maggiori rischi e le cui riserve sono elevate beneficiano degli abbattimenti. Le altre sono sfavorite. Anche le casse pensioni sono duramente toccate da questo fenomeno, secondo Odier. Sono infatti obbligate a conservare la maggior parte dei loro investimenti in franchi. "È inaccettabile".

Non dovrebbe esserci concorrenza tra le banche, ha affermato il banchiere ginevrino. Le discussioni tra il settore e la BNS non hanno permesso di trovare una soluzione. Le misure dovranno quindi restare limitate nel tempo, ha detto ancora il presidente dell'ASB.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS