Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il tasso ipotecario di riferimento rimane immutato

Keystone/CHRISTIAN BEUTLER

(sda-ats)

Il tasso ipotecario di riferimento non cambia rispetto al trimestre precedente: l'indicatore che serve a determinare le pigioni degli appartamenti in tutta la Svizzera rimane all'1,75%.

Lo ha indicato oggi l'Ufficio federale delle abitazioni (UFAB). Non sussiste quindi il diritto ad aumenti o a diminuzioni dell'affitto.

Il tasso d'interesse medio, riferito al 30 giugno 2016, è sceso dall'1,73% all'1,70 %. Con l'arrotondamento commerciale, si mantiene pertanto all'1,75% e si manterrà a questo livello finché il tasso d'interesse medio non scenderà sotto l'1,63 % o non supererà l'1,87%, precisa l'UFAB.

Esistono comunque delle possibilità per reclamare una diminuzione della pigione. Se un contratto di locazione prevede attualmente una pigione non stabilita secondo il tasso di riferimento vigente può essere chiesto un ribasso, sottolinea la nota. Inoltre il diritto ad un adeguamento può derivare da variazioni di costo legato all'inflazione e ai costi di manutenzione.

Il tasso ipotecario di riferimento e il tasso d'interesse medio in base al quale viene calcolato sono pubblicati trimestralmente dall'UFAB. Dal 2008 viene usato come riferimento unico per fissare gli affitti in tutta la Svizzera. In precedenza ogni cantone stabiliva il proprio.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS