Navigation

TCS: boom di incidenti in monopattini, in particolare elettrici

Boom di incidenti con i monopattini in Svizzera, in particolare con quelli elettrici KEYSTONE/GAETAN BALLY sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 17 giugno 2020 - 09:16
(Keystone-ATS)

Ogni giorno in Svizzera si registra un ferito in monopattino. La crescente diffusione di questo mezzo di trasporto è dunque accompagnata da un forte aumento del numero di incidenti e il fenomeno è ancora più evidente nel caso dei monopattini elettrici.

È quanto rivelano le statistiche dell'Ufficio federale delle strade (USTRA). Il Touring Club Svizzero offre alcuni consigli per utilizzarli in modo sicuro.

Il numero di incidenti legati alla mobilità sostenibile in Svizzera è in costante aumento: nel 2015 ne sono stati registrati 7'544 che hanno coinvolto 16'279 persone. Nel 2019 si è passati a 8'355 sinistri e 17'298 persone coinvolte, pari ad un aumento rispettivamente del 10% e 6%, indica una nota odierna del TCS.

In particolare negli ultimi cinque anni sono diminuiti gli incidenti che hanno visto coinvolti pedoni e biciclette per bambini, mentre sono sempre più numerosi quelli con altri mezzi di trasporto. È il caso dei monopattini elettrici, che stanno vivendo un vero e proprio boom in Svizzera. Molto di moda e sempre più diffuso nel paesaggio urbano, questo tipo di monopattini l'anno scorso ha causato 99 incidenti con un totale di 137 feriti.

Oltre a queste cifre, è in costante crescita anche il numero di incidenti che vedono protagonisti i monopattini tradizionali. Tra il 2015 e il 2019 quelli in monopattino sono passati da 109 a 149 (+31%), il numero di persone coinvolte da 223 a 308 (+32%), mentre il numero di feriti da 249 a 273 (+9%). Complessivamente, nel 2019 i monopattini convenzionali ed elettrici sono stati la causa di 248 sinistri, con 410 feriti tra le 466 persone interessate.

Consigli del TCS

Per far fronte a questo significativo aumento del numero di incidenti e infortuni, il TCS raccomanda di esercitarsi su aree private prima di immettersi nella circolazione e di indossare casco, protezioni per i polsi, ginocchiere e gomitiere, nonché indumenti e accessori riflettenti per migliorare la visibilità.

Si consiglia poi di verificare se l'assicurazione di responsabilità civile copre l'utilizzo del monopattino. Inoltre, bisogna fare attenzione all'umidità, alle rotaie del tram e alla pavimentazione stradale e non guidare mai di notte senza luci anteriori e posteriori. È poi fondamentale rispettare le norme della circolazione stradale e adattare il proprio comportamento alle condizioni del traffico. Anche se l'uso del monopattino tradizionale sui marciapiedi è autorizzato, occorre ricordare che i pedoni hanno sempre la precedenza.

I monopattini elettrici omologati in Svizzera sono equiparati alle biciclette e devono rispettare le stesse norme della circolazione stradale. Quindi è vietato circolare sul marciapiede, mentre, se presente, è obbligatorio scegliere la pista o la corsia ciclabile oppure circolare sul lato destro della carreggiata. Il monopattino elettrico non può superare i 20 km/h e deve essere dotato di campanello, freni anteriori e posteriori e luci. Infine, su questo mezzo di trasporto elettrico è autorizzata una sola persona.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.