Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ROMA - Saturno dà spettacolo con una doppia aurora che illumina entrambi i Poli. Le immagini arrivano dal telescopio spaziale Hubble, frutto della collaborazione tra Agenzia Spaziale Europea (Esa) e Nasa.
Hubble ha avuto fra gennaio e marzo 2009 un'occasione rara per indagare contemporaneamente il comportamento di entrambe le aurore polari di Saturno. Il pianeta era infatti in equinozio (ovvero il periodo dell'orbita solare in cui i raggi del sole giungono perpendicolari all'equatore), con entrambi i poli ben esposti e dunque soggetti alle medesime condizioni di illuminazione. Questo ha permesso di osservare la doppia aurora.
I bagliori tipici dell'aurora sono la conseguenza dell'incontro tra il campo magnetico del pianeta e le particelle elettricamente cariche (ionizzate) che costituiscono il vento solare e che vengono catturate dagli strati superiori dell'atmosfera all'altezza dei poli, dove la forza gravitazionale è maggiore.
A prima vista le due aurore polari di Saturno sembrano identiche, ma le immagini progressive dell'evento riprese da Hubble mostrano leggere differenze, dimostrando una diseguale distribuzione del campo magnetico di Saturno. Quest'ultimo risulta leggermente più forte e disomogeneo al polo Nord, a conferma dei risultati ottenuti dalla sonda Cassini, in orbita intorno al pianeta dal 2004.
Considerato che l'orbita solare di Saturno dura 30 anni e che durante questo periodo si verificano solo due equinozi, è probabile che questa sia l'ultima e la migliore collezione di immagini dell'evento riprese da Hubble.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS