Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Una donna di 32 anni e la figlia di cinque sono morte annegate a Dierikon, nel canton Lucerna, a causa dei forti temporali che hanno colpito ieri sera la Svizzera tedesca.

Secondo quanto comunicato dalla polizia lucernese, madre e figlia sono scese nello scantinato di casa mentre imperversava il maltempo e sono state sorprese dal rapido innalzamento dell'acqua. Il padre, in quel momento stava cercando di mettere al sicuro la sua vettura e uno scooter portandole via dal garage sotterraneo che si stava allagando. I due cadaveri sono stati ritrovati dai vigili del fuoco durante le operazioni di pompaggio.

I violenti temporali di questa notte hanno provocato numerosi danni e allagamenti nelle regioni di Berna, Zurigo e nella Svizzera centrale.

Tra Thun e Interlaken, nel canton Berna, una frana ha causato l'interruzione della circolazione stradale. Anche i tratti ferroviari hanno subito conseguenze. La linea che passa dal Brünig è rimasta bloccata per diversi smottamenti. Una parte della linea Lucerna - Interlaken Est è rimasta interrotta per tutta la mattinata. Dei bus sostitutivi sono stati messi a disposizione, ha indicato la compagnia Zentralbahn.

Nella città di Berna la situazione del quartiere Matte, situato in riva all'Aare, è stata giudicata pericolosa. L'ingrossamento di un torrente nei pressi di Thun ha fatto salire i livello del fiume e ha portato detriti alluvionali che hanno messo a rischio il quartiere bernese. La situazione è ora migliorata.

Traffico ferroviario bloccato tra Birmensdorf (ZH) e Zurigo Altstetten, sempre per uno scoscendimento: anche in questo caso è stato organizzato un servizio sostitutivo di bus. I pompieri del canton Zurigo sono intervenuti 350 volte in seguito alla segnalazione di danni e cantine allagate. Nella città sono state necessari 89 interventi dei servizi di soccorso. Anche l'aeroporto è rimasto bloccato per circa mezz'ora fra le 22.30 e le 23.00 di ieri a causa dei fulmini.

Nel canton Lucerna tra le 19.30 e le 23.30 si sono registrate 165 chiamate alla polizia, 132 riguardavano stabili inondati. I vigili del fuoco hanno inoltre tratto in salvo una donna di 75 anni, rimasta intrappolata nella sua vettura circondata dall'acqua. La strada cantonale tra Udligenswil e Küssnacht (LU) è momentaneamente impraticabile nelle due direzioni. La città di Lucerna fa parte dei comuni più colpiti ma i danni non sono ancora stati quantificati.

Nel canton Soletta, un fulmine ha colpito una casa a Obergösgen provocando un incendio che ha richiesto l'intervento dei pompieri. Nessuno è rimasto ferito. Nel capoluogo un altro fulmine ha danneggiato una casa. La polizia cantonale ha registrato una cinquantina di chiamate, anche in questo caso la maggioranza dovuta ad inondazioni.

Secondo Meteo News in alcune stazioni di misurazione sono caduti più di 60 litri di pioggia per metro quadrato. Il picco è stato segnato a Giswil (OW) con 67 litri.

Per questa sera MeteoNews prevede ulteriori piogge e temporali sopratutto sulle Alpi e al sud. Sull'altopiano solo in modo moderato.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS