Navigation

Tengono partiti "borghesi", cresce PS, Widmer-Schlumpf apprezzata

Questo contenuto è stato pubblicato il 25 settembre 2011 - 14:40
(Keystone-ATS)

A meno di un mese dalle elezioni federali, i partiti di centro destra tengono le posizioni, mentre il PS guadagna simpatie nell'opinione pubblica. Lo indica una sondaggio condotto su un campione di 1'557 persone nelle tre regioni linguistiche (margine errore 2,53%) pubblicato oggi da "Le Matin Dimanche" e "SonntagZeitung".

Stando ai due domenicali, se si votasse adesso, l'UDC raccoglierebbe il 28,2% delle preferenze (-0,7% rispetto al 2007), il PS il 20,3% (19,5%), il PLR il 15,7% (17,7%) e il PPD il 14,2% (14,5%).

I Verdi otterrebbero il 9,8% delle intenzioni di voto, meno del limite dichiarato del 10%. Ai Verdi liberali andrebbero il 5,2% dei voti (a fronte dell'1,7% nel 2007) e il PBD - inesistente alle ultime elezioni - il 3,2%.

Proprio quest'ultimo dato ha spinto il giornale a chiedere un parere sulla Consigliera federale Eveline Widmer-Schlumpf che, visti i numeri esigui della sua formazione, rischia di non venir riconfermata il 14 di dicembre, quando il Consiglio federale dovrà essere rieletto. Ebbene, la ministra di giustizia e polizia gode di un ampio sostegno popolare: il 72,5% dei sondati vorrebbe che venisse confermata in governo.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?