Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Situazione tesa al confine fra Macedonia e Grecia dopo che le autorità di Skopje hanno vietato l'ingresso nel Paese ai migranti provenienti dall'Afghanistan, con la contemporanea entrata in vigore delle nuove regole di registrazione per i profughi siriani e iracheni.

Alcune centinaia di afghani bloccati in territorio greco danno segni di impazienza e cominciano a esercitare pressione sulle guardie di frontiera. I migranti provenienti da Siria e Iraq da parte loro sono obbligati a mostrare i propri documenti di identità originali, senza i quali non possono attraversare il confine greco-macedone.

Tutto ciò rallenta notevolmente il flusso di migranti lungo la rotta balcanica, con crescenti timori di nuovi disordini e proteste al confine macedone.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS