Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Francia ha revocato lo stato d'allerta in Nuova Caledonia, Wallis-et-Futuna, territori francesi d'oltremare, dopo che nel primo pomeriggio era stato evocato il rischio di uno tsunami. "Non c'è nessuna onda significativa", hanno detto le autorità francesi a Parigi.

Poche ora fa, le autorità avevano invitato gli abitanti di tutto il litorale delle isole Loyauté e della costa est della Grande Terra, in Nuova Caledonia, verso le alture per il rischio di uno tsunami nella zona.

Secondo quanto comunicato dalle autorità locali della Nuova Caledonia (una particolare collettività francese d'oltremare, situata nell'Oceano Pacifico), onde tra i 50 cm ed 1 metro di altezza erano attese sul litorale. Secondo una prima analisi, lo tsunami che ha colpito il Giappone avrebbe potuto raggiungere l'arcipelago francese, a 1.500 km a est dell'Australia, "tra le 01:30 e le 02:30 di sabato mattina" (ora locale), avevano detto.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS