Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERNA - La Catena della solidarietà e i suoi partner hanno sbloccato 2,5 milioni di franchi per l'aiuto immediato ai terremotati di Haiti. La Catena ha anche aperto un conto a favore dei sinistrati. Chi vuole versare un contributo può farlo sul conto postale 10-15000-6 (menzione Haiti).
Diversi enti assistenziali elvetici "sono attivi da anni sul posto e possono intervenire rapidamente con i loro partner locali", indica la Catena in una nota.
La Croce Rossa svizzera, uno dei circa 30 partner elvetici della Catena, ha messo a disposizione un aiuto urgente di un milione di franchi e invierà nei prossimi giorni a Haiti un team logistico di cinque persone, mentre l'invio di un team medico è in corso di valutazione.
L'aiuto d'emergenza è reso difficile dal fatto che nel paese caraibico non funziona praticamente più alcun mezzo di comunicazione.
Medici senza Frontiere ha indicato che uno dei suoi ospedali a Port-au-Prince è stato gravemente danneggiato dal terremoto, come pure un suo pronto soccorso per l'assistenza al parto.
Anche l'ufficio di Helvetas nella capitale haitiana è gravemente danneggiato. La maggior parte dei dipendenti sono tuttavia rimasti incolumi. Con alcuni collaboratori locali non si è ancora riusciti a prendere contatto.
Stamane alle 10.30 ha lasciato la Svizzera una squadra d'intervento urgente, con un aereo della Rega. A bordo ci sono una infermiera e sette membri del Corpo svizzero di aiuto umanitario (CSA). Il team dovrà servire da "testa di ponte" per valutare sul posto quali sono i bisogni.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS