Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

In seguito al doppio terremoto che ha colpito l'Iran nordoccidentale, la Svizzera ha proposto il suo sostegno alle autorità di Teheran. L'Aiuto umanitario della Confederazione metterà infatti a disposizione una squadra di intervento pronta ad impegnarsi immediatamente nelle regioni toccate dalla catastrofe.

L'Aiuto umanitario è pure in contatto con l'ambasciata svizzera a Teheran, nonché con il governo e le organizzazioni sul posto, ha indicato oggi all'ats il portavoce del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE), Georg Farago.

Altri Paesi come la Germania, gli Stati Uniti, Singapore o ancora Taiwan hanno pure proposto il loro aiuto al governo iraniano. Teheran ha tuttavia declinato le loro offerte, spiegando di avere la situazione sotto controllo.

Il doppio sisma ha fatto fino a questo momento 306 morti, in maggioranza donne e bambini, e 3037 feriti, secondo l'ultimo bilancio delle autorità iraniane.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS