Navigation

Terremoto Sumatra: cancellata allerta tsunami

Questo contenuto è stato pubblicato il 11 aprile 2012 - 15:25
(Keystone-ATS)

L'allerta tsunami è stata "cancellata" questo pomeriggio dopo il terremoto di magnitudo 8,9 ha colpito stamani (ora svizzera) la zona di Aceh, al largo della costa occidentale dell'isola di Sumatra, in Indonesia.

Lo comunica il centro di allerta tsunami per il Pacifico del Servizio meteorologico statunitense (NOAA).

Uno tsunami "significativo", sottolinea il Pacific Tsunami Warning Center, si è generato a seguito del terremoto che ha colpito l'Indonesia. Tuttavia, rileva il Centro, le misurazioni del livello del mare "indicano ora che la minaccia è diminuita o terminata per la maggioranza delle aree" interessate. Pertanto, si afferma nel bollettino, l'allarme tsunami lanciato dal Centro "è ora cancellato".

La scossa, che ha suscitato panico, è stata sentita anche a Singapore, in Thailandia e in India. Dopo il terremoto il centro di allerta del Pacifico ha lanciato l'allarme per un rischio di tsunami. L'allerta è stata lanciata anche in Kenya e Tanzania per le coste che si affacciano sull'Oceano Indiano.

L'area di mare interessata è la stessa dove il 26 dicembre 2004 si formò la gigantesca onda anomala, che seminò morte e distruzione dall'Indonesia fino alle coste dell'Africa orientale (230 mila morti in 13 paesi, 170 mila nella sola provincia di Aceh)

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?