Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Quattro uomini del gruppo di 12 fermati nella banlieue di Parigi la settimana scorsa sono stati incriminati per "associazione per delinquere". Tre di loro avrebbero fornito armi a Amedy Coulibaly, il terrorista del supermercato kosher.

Il procuratore di Parigi, François Molins, ha precisato questa mattina che il fermo dei quattro è stato tramutato in arresto. Tre dei sospetti hanno acquistato "materiale" - ha precisato Molins - in diverse armerie per Coulibaly.

L'accusa - formalmente "associazione per delinquere collegata a un'impresa terroristica criminale" - è quella di complicità con Coulibaly, assassino di una poliziotta a Montrouge e di quattro ostaggi nel supermercato kosher.

Per tre dei sospetti è stato formalizzato lo stato di detenzione, un quarto - che resta anch'egli in cella per il momento - comparirà invece a breve davanti al giudice delle libertà.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS