Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

LAGOS - La Nigeria ha definito oggi "ingiusta" la decisione degli Stati Uniti di inserirla nella lista dei paesi i cui cittadini dovranno essere sottoposti a controlli sistematici se si imbarcheranno su voli con destinazione Usa.
La procedura è entrata in vigore oggi, dopo il fallito attentato del giorno di Natale ad un aereo della Delta partito da Amsterdam e diretto a Detroit. Il fatto che l'attentatore fosse un nigeriano, Umar Farouk Abdulmutallab, non significa - ha protestato il ministro dell'informazione nigeriano Dora Akunyili - "che tutta la Nigeria debba essere punita".
"Il comportamento di Abdulmutallab - ha sottolineato Akunyili - non rappresenta la Nigeria e non può essere usato per condannare tutti i nigeriani. (...) Non è giusto discriminare 150 milioni di persone a causa di una sola".
Abdulmutallab, ha concluso il ministro nigeriano - "non è stato istruito in Nigeria, non è stato reclutato o addestrato in Nigeria, non ha ricevuto supporti dalla Nigeria".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS